Monthly Archives: marzo 2018

Loading
loading..

La prima analisi sull’evoluzione del BIM in Italia. In aumento le procedure di appalto volontariamente orientate al digitale

Approfondimento sulla diffusione del Building Information Modeling in Italia. Lo propone la redazione di BIMportale con la pubblicazione di “Report 2017. La prima analisi del Bim in Italia” .
Interessante il capitolo dedicato alla disamina degli orientamenti delle stazioni appaltanti nell’introduzione della digitalizzazione dei contenuti informativi nelle procedure di affidamento dei servizi di progettazione e lavori pubblici per l’anno 2017. “A circa 20 mesi dal recepimento nel nuovo Codice dei contratti pubblici degli indirizzi comunitari  – si legge nella scheda riassuntiva – circa l’utilizzo di metodi e strumenti di modellazione elettronica degli edifici e delle infrastrutture la committenza pubblica continua a confermare una generale attenzione al tema generalmente riconducibile sotto l’acronimo di BIM, e si registra anzi un significativo numero di procedure di appalto “volontariamente” orientate al digitale che in qualche modo può essere considerato sintomatico di una motivazione all’innovazione da parte di Stazioni Appaltanti anche di medie e piccole dimensioni. I dati raccolti, infatti, da un lato confermano indicativamente gli importi totali già evidenziati da altre ricerche nel biennio precedente, ma anche la crescita di attenzione al tema nelle Regioni centromeridionali ed insulari, così come una significativa attivazione delle amministrazioni locali che superano, per numero di procedure, quelle centrali”.
Per saperne di più clicca qui

Bando Isi 2017. Per le imprese dal 19 aprile via alla domanda on line per la presentazione del progetto da finanziare

Con il bando Isi 2017 l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro mette a disposizione 249.406.358,00 euro a titolo di contributo a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

A partire dal 19 aprile 2018 le aziende interessate avranno tempo fino alle ore 18 del 31 maggio 2018 per inserire e salvare la propria domanda attraverso la sezione “accedi ai servizi on line” del sito Inail, dove sarà possibile anche effettuare simulazioni relative al progetto da presentare e verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità pari a 120 punti.

Dal 7 giugno, poi,  le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice che le identificherà in maniera univoca in occasione del ‘click day’ dedicato all’inoltro on line delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.

I giorni e gli orari di apertura dello sportello informatico saranno comunicati sul sito dell’Istituto a partire dal 7 giugno 2018.

Per spiegare nel dettaglio la modalità di partecipazione alla procedura di finanziamento Inail ha realizzato un’apposita campagna informativa denominata #storiediprevenzione.

Un focus di attenzione alle storie di prevenzione di imprenditori che hanno investito in sicurezza nelle proprie aziende e hanno dimostrato di credere nel valore della prevenzione per la tutela della salute dei lavoratori e per la stessa produttività dell’impresa.

Per ulteriori informazioni e assistenza è possibile contattare il contact centre Inail al numero 06.6001.
Fonte: Inail

 

Messaggio Inps sui certificati emessi dalle strutture ospedaliere ai lavoratori: ricovero o malattia

Indennità di malattia e pronto soccorso. L’Inps ha pubblicato il messaggio n.1074 del 9 marzo 2018 con le istruzioni sui certificati emessi dalle strutture ospedaliere in caso di accesso al pronto soccorso da parte di lavoratori: ricovero o dimissione senza permanenza notturna.

Nei casi in cui in presenza di ricovero venisse rilasciato un certificato di malattia dovrà essere avviata un’istruttoria di approfondimento da parte del lavoratore verso Inps e datore di lavoro.

Se le strutture non potessero rilasciare certificato telematico, questo potrà essere generato in via cartacea con l’indicazione della prognosi riferita all’incapacità lavorativa.
La circolare Inps riguarda i casi di dimissione oppure di permanenza per accertamenti di più giorni, negli ospedali che sono dotati di Strutture Semplici OBI (Osservazione Breve Intensiva) e DB (Degenza Breve), di percorsi con denominazioni differenti, o negli ospedali che espletano la funzione direttamente in regime di pronto soccorso.
Sono due le situazioni evidenziate da Inps. Da una parte il pronto soccorso è tenuto a comunicare certificati medici in via telematica  per due tipi di sutuazione:

  1. “situazioni che richiedono ospitalità notturna del malato equiparabili, ai fini previdenziali, ad un ricovero. In tal caso il lavoratore dovrà farsi rilasciare, ove nulla osti da parte della struttura ospedaliera, l’ apposito certificato di ricovero;
  2. “situazioni che si esauriscono con la dimissione del malato senza permanenza notturna presso la struttura da gestire per gli aspetti dell’indennità Inps come evento di malattia; il certificato da produrre sarà quindi quello di malattia”.

 

A Milano primo bando di concorso per giovani tecnologici nel campo della sicurezza e del design innovativo. Progettare nuovi dispositivi di protezione individuale per la sicurezza dei lavoratori nei cantieri edili

C’è tempo sino a venerdì 9 marzo 2018 per iscriversi al concorso di idee dal titolo “Built our safety. Safety design”. E’ il bando destinato a studenti e istituti delle scuole secondarie superiori e ai designer under 35 promosso dall’Istituto Carlo Bazzi di Milano e dall’Ente Unificato Formazione e Sicurezza delle provincie di Milano, Lodi, Monza e Brianza con il patrocinio di ANCE Milano, Lodi, Monza Brianza, delle organizzazioni sindacali del settore Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL e di Asle-Rlst, l’Associazione per la sicurezza dei lavoratori dell’Edilizia di Milano Lodi, Monza Brianza. Il concorso debutta alla sua prima edizione nell’ambito della settimana del Salone del Mobile che si svolgerà a Milano tra il 17 e il 22 aprile 2018.

Si tratta di un’iniziativa messa in campo da Sistema Bilaterale delle Costruzioni delle Provincie di Milano, Lodi, Monza e Brianza per offrire opportunità a giovani tecnologici nel campo della sicurezza e del design innovativo.

Le iscrizioni sono aperte sino alle ore 24 del 9 marzo 2018 mentre gli elaborati saranno accettati sino alle ore 12 del 10 marzo 2018. Il tutto va recapitato via e-mail all’indirizzo didattica@iticarlobazzi.it
Scopo del concorso è quello di progettare dispositivi di protezione individuale (Dpi) che possano coniugare materiali di ultima generazione con l’applicazione di tecnologie smart wearable quali sensori e app, che grazie a reti wireless possano interagire con smartphone e tablet per monitorare di continuo le condizioni ambientali e lo stato di salute delle maestranze , evitando o prevenendo possibili infortuni. Tutto ciò declinato alle nuove tendenze di design mirate a un friendly appeal.
L’interesse principale gravita attorno ai lavoratori che operano nel cantiere edile, luogo di lavoro in continuo divenire nel quale occorre sempre garantire adeguate condizioni di lavoro in relazione ai rischi da prevenire e dove, quando l’adozione di misure tecniche e organizzative di protezione collettiva non risulti sufficiente all’eliminazione di tutti i rischi, occorre intervenite con i Dpi.

Dispositivi affidati ai singoli lavoratori, che hanno la responsabilità di utilizzarli al meglio in funzione della tutela della propria incolumità.

Dal datore di lavoro i Dpi devono essere adeguatamente scelti per prevenire i rischi, tenendo conto anche delle esigenze ergonomiche e della salute del lavoratore.
Tutti i progetti presentati al concorso saranno esposti presso l’Istituto Carlo Bazzi, in via Cappuccio, 2 a Milano in occasione della settimana del Salone del Mobile.
Consulta il bando

Eu-Osha. Più prevenzione per le malattie correlate al lavoro

E’ on line la nuova sezione del sito dell’Agenzia europea per la Salute e Sicurezza dedicata alla prevenzione delle malattie correlate al lavoro

L’obiettivo è quello di lavorare insieme per una maggiore salute e sicurezza negli ambienti di lavoro.

Stime recenti hanno evidenziato che le malattie correlate al lavoro causano circa 200.000 decessi l’anno in Europa

Le malattie e gli infortuni legati al lavoro rappresentano un costo per l’Unione europea pari a circa 476 miliardi di Euro, che potrebbero essere risparmiati attraverso le giuste strategie, politiche e pratiche in materia di sicurezza e salute sul lavoro (SSL). La sensibilizzazione nei confronti di queste malattie, compresi i tumori professionali, è una priorità per l’Agenzia europea per la Salute e Sicurezza (Eu-Osha).
La ricerca condotta dall’Ageniza europea mira a fornire una base comprovata di conoscenze per l’elaborazione delle politiche e contribuire a condividere buone pratiche in materia di prevenzione e riabilitazione. Nella sua attività di ricerca recente, l’Eu-Osha si è concentrata sui sistemi di allarme e sentinella in materia di sicurezza e salute sul lavoro, sulle malattie sul lavoro causate da agenti biologici, nonché sulla riabilitazione e sul rientro al lavoro dei lavoratori dopo una terapia oncologica.

Per saperne di più clicca qui
Fonte: EU-OSHA

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background