Il Cruscotto infortuni Inail è consultabile dagli organi di vigilanza. Su infortuini e malattie professionali Rls e Rlst devono essere informati direttamente dal datore di lavoro

Loading
loading..

Il Cruscotto infortuni Inail è consultabile dagli organi di vigilanza. Su infortuini e malattie professionali Rls e Rlst devono essere informati direttamente dal datore di lavoro

12 Gennaio, 2017
Luisa Rota

No Comments

Riguardo la consultazione del Cruscotto infortuni da parte dei Rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori (Rls e Rlst) nella circolare n. 45 del 30 novembre 2016 l’Inail precisa che “ I Rappresentanti dei lavoratori non risultano inclusi tra i destinatari ammessi alla consultazione diretta dell’applicativo informatico denominato “Cruscotto infortuni”, creato dall’Istituto per le finalità gestionali e rivolto essenzialmente agli organi preposti all’attività di vigilanza.

….ciò non toglie – continua il documento – il diritto degli Rls a ricevere per il tramite dei datori di lavoro le informazioni e i dati sugli infortuni e le malattie professionali.

Grava pertanto sui datori di lavoro l’obbligo di favorire la fruibilità delle predette informazioni da parte degli Rls”.

Dal 23 dicembre 2015, infatti, il Registro infortuni cartaceo è stato sostituito dall’applicativo informatico denominato “Cruscotto infortuni” disponibile sul portale Inail. In esso sono contenuti i dati presenti nell’abolito registro infortuni relativi agli infortuni accaduti, a partire dal 23 dicembre 2015, ai dipendenti e prestatori d’opera e denunciati dal datore di lavoro all’ Inail stesso.

Per leggere la circolare Inail clicca qui

 

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background