Monthly Archives: maggio 2017

Loading
loading..

Premio Marco Sartori 2017, vince il cortometraggio “La sicurezza si cura ad ogni età” di Andrea Cardone, per le ottime competenze registiche e narrative

Assegnato il Premio Marco Sartori 2017 giunto alla V edizione. Ieri 25 maggio 2017, alle 17 in Corso Venezia, 47 a Milano presso l’Unione Confcommercio si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso per cortometraggi sul tema “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età – Racconti di un lavoro che cambia” organizzato da Inail e Organismo paritetico provinciale salute e sicurezza di Varese (Opp), in collaborazione con l’Istituto cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio (VA).

Il Premio Marco Fabio Sartori voluto in memoria del nostro presidente – ha detto Antonio Traficante direttore regionale Inail Lombardia – è una delle numerosissime iniziative messe in campo da Inail per diventare un punto di riferimento per i giovani, i lavoratori, le organizzazioni sindacali e le aziende che vogliano affrontare con un approccio nuovo e linguaggi diversi, le tematiche legate alla sicurezza ma soprattutto alla prevenzione negli ambienti di vita, di studio e di lavoro”.

Vincitore del premio di € 5.000 con trofeo, il cortometraggio di Andrea Cardone con Francesca Chiara Pellone e Manuel Cattaneo dal titolo La sicurezza si cura ad ogni età. La giuria, composta da Minnie Ferrara, direttrice didattica dell’Istituto cinematografico Michelangelo Antonioni, Ester Rotoli, direttore centrale prevenzione Inail, Giovanni Paura, direttore centrale pianificazione e comunicazione Inail, Alessandro Castiglioni, presidente dell’Organismo paritetico provinciale salute e sicurezza di Varese e dalla regista Irene Dionisio, ha definito il lavoro premiato “un cortometraggio ironico e intelligente di un giovane autore che dimostra di possedere competenze registiche e narrative elevate. – si legge nel comunicato stampa congiunto di Inail e Opp – Particolarmente efficace la tecnica di animazione utilizzata, insieme alla scelta di affidare il messaggio a un linguaggio universale, immediatamente fruibile a tutti”. Il video è disponibile sul canale you tube di Inail.
La cerimonia si è svolta nel contesto di una tavola rotonda coordinata da Cristina Batocletti giornalista de “Il Sole 24 Ore”.
All’evento ha partecipato anche l’attrice Isabella Ragonese che ha interpretato ruoli sui temi del lavoro in film di successo.
Durante la cerimonia di premiazione è stata consegnata una menzione all’Istituto tecnico statale a ordinamento speciale “Albe Steiner” – cinema tv grafica fotografia di Milano, per la grande disponibilità dimostrata nella collaborazione alla visualizzazione del visual dell’invito e della locandina dell’evento.

La scelta della location nella sede di Unione Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza è stata voluta per un evento pubblico di sensibilizzazione sulla cultura della sicurezza sul lavoro.

Hanno presenziato Massimo De Felice, presidente dell’Inail, Giuseppe Lucibello, direttore generale Inail, Francesco Rampi, presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Inail, Cristina Taiani, Assessore alle Politiche del lavoro del Comune di Milano, Brunella Reverberi per l’assessorato all’Istruzione Regione Lombardia, Alessandro Castiglioni presidente Opp, Alessandro Munari, presidente dell’Istituto cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio, città natale di Marco Fabio Sartori.

 

Ambienti confinati e rischio psicosociale, due seminari a Milano approfondiscono. Invitati: Rls, operatori della sicurezza e datori di lavoro

Il 24 e il 25 maggio a Milano due appuntamenti da non perdere sui rischi in ambiente di lavoro.

Mercoledì 24 maggio 2017, al Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita in viale d’Annunzio, 15 la “Casa degli Rls” organizza un seminario dal titolo Rischi psicosociali: ruolo del Rls dedicato a tutti i rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori. Saranno illustrate le linee guida europee in riferimento alla normativa italiana partendo dall’art. 2087 del Codice civile che impone all’imprenditore di “adottare le misure necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro“. La normativa vigente, inoltre, afferma la necessità del coinvolgimento del Rls nella fase di valutazione dei rischi. L’incontro si svolgerà in mattinata, dalle 9 alle 13.00. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria. Per registrarti clicca qui.
Il giorno dopo, giovedì 25 maggio 2017 al FAST di Piazzale Morandi, 2, dalle 9 alle 17.30 si svolgerà il seminario di confronto operativo dal titolo Ambienti confinati: un tema sempre attuale. L’approfondimento organizzato dalla Società Nazionale Operatori della Prevenzione (Snop) in collaborazione con l’associazione Ambiente e Lavoro prevede l’illustrazione di esperienze e dati, con la presentazione delle linee guida Inail sull’argomento, partendo dalla lettura della legislazione vigente e degli interpelli in essere. Sempre a partecipazione gratuita e iscrizione obbligatoria. Clicca qui.

 

 

 

Rischio da movimentazione manuale dei carichi, campagna Asle di informazione ai lavoratori per prevenire le malattie professionali. Chi partecipa potrà ottenere punti per lo sgravio del premio Inail attraverso il modello OT24

Per le imprese edili la riduzione del premio Inail con il modello OT 24 è possibile. Via alla campagna di informazione ai lavoratori sulla movimentazione manuale dei carichi. Gli Rlst di Asle saranno attivi con le imprese che desiderano ottenere l’informativa a vantaggio dei propri dipendenti. Oggi Asle propone una nuova campagna d’informazione ai lavoratori che darà la possibilità di guadagnare 40 punti su 100, tanti sono quelli richiesti dall’Inail per l’ottenimento della riduzione del premio assicurativo alle aziende che presentano il modello OT 24 entro il 28 febbraio di ogni anno.

Il programma di adesione alla campagna europea Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età a cui Asle aderisce da febbraio 2017, comprende la realizzazione dell’opuscolo informativo sulla movimentazione manuale dei carichi, per effettuare una campagna di informazione mirata ai lavoratori su come contrastare l’invecchiamento prevenendo le malattie professionali legate all’apparato muscolo scheletrico.

Si tratta di un’iniziativa Asle che si aggiunge alla già collaudata Etiledil, campagna d’informazione sui rischi da assunzione di bevande alcoliche partita nel 2014, che di punti ne fa guadagnare altri 30. Proponendo entrambe le campagne informative nella propria impresa, il datore di lavoro potrà accumulare ben 70 punti su 100 per la riduzione del premio Inail. Dunque, si tratta di un’occasione da non perdere.
Per prenotare l’intervento del Rlst di Asle basta telefonare allo 02.48712452 da lunedì a giovedì dalle 9.30 alle 13 e dalle 13.30 alle 17.30, il venerdì dalle 9.30 alle 13.00.
Presentata ufficialmente il 26 aprile 2017 in occasione dell’imminente giornata mondiale per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (28 aprile), la miniguida dal titolo Rischio da movimentazione manuale dei carichi è stata realizzata da Asle-Rlst nell’ambito della Campagna europea Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età con il patrocinio di ATS Milano Città Metropolitana.
Tutte le informazioni contenute sono validate scientificamente.
Per visualizzare la pubblicazione clicca qui.

BIM alle imprese? La formazione è gratuita, finanziata da Regione Lombardia e fondo sociale europeo attraverso l’Ente Unificato Formazione e Sicurezza di Milano, Lodi, Monza e Brianza

Lavorare in edilizia nel mercato che verrà, impossibile senza la trasformazione digitale dei processi produttivi e dei modelli organizzativi. Anche in Italia il BIM (Building Information Modeling) introdotto dall’articolo 23 comma 13 del nuovo codice degli appalti sarà obbligatorio dal 2019. E allora come fare per arrivare preparati all’appuntamento?
Il nuovo Ente Unificato Formazione e Sicurezza, gli ex Esem (Ente scuola edile milanese) e Cpt (Comitato paritetico territoriale di Milano Lodi e Monza Brianza), costituito da Assimpredil ANCE e Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil per le provincie di Milano, Lodi Monza e Brianza propone un

progetto di formazione interaziendale avente come filo conduttore la digitalizzazione del settore delle costruzioni e la conseguente riorganizzazione delle competenze aziendali, ovvero un’introduzione al BIM.

Il progetto è rivolto sia a dipendenti d’impresa e titolari sia a liberi professionisti che collaborano direttamente con le imprese.
Per chi aderisce il costo per la formazione è gratuito, in quanto finanziato da Regione Lombardia col decreto n. 3259 del 23 marzo 2017, Atto n.191, che istituisce i finanziamenti pubblici per la formazione continua “Fase V” cofinanziata dal Fondo sociale europeo (FSE). A disposizione ci sono complessivi € 10.295.000 suddivisi in 3 linee di finanziamento:
progetti aziendali, progetti interaziendali e progetti strategici regionali.
Come previsto dal decreto regionale il nuovo Ente Unificato Formazione e Sicurezza si propone come soggetto attuatore. Ogni soggetto attuatore potrà presentare più progetti aziendali per un importo totale di finanziamento pubblico non superiore a € 200.000. Ciò significa che le imprese che vorranno sfruttare la possibilità di ottenere ore di formazione gratuita su un tema estremamente qualificato quale è l’approccio al BIM

potranno farlo contattando direttamente gli uffici dell’Ente Unificato Formazione e Sicurezza entro martedì 9 maggio 2017

con una e-mail a tiziana.benvenuti@esem.mi.it oppure telefonando al numero 02.84271350. La presentazione in Regione dei progetti da parte degli attuatori è fissata per mercoledì 10 maggio 2017.
Dopo l’approvazione regionale le quattro azioni formative previste dal progetto si svolgeranno tra ottobre 2017 e aprile 2018 presso la sede della scuola edile in via I. Newton, 3 a Milano, ovvero direttamente in azienda per le aziende con più di 10 dipendenti.

 

 

 

 

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background