Monthly Archives: aprile 2017

Loading
loading..

Giornata mondiale per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Asle propone la campagna informativa sul rischio da movimentazione manuale dei carichi

Il 28 aprile 2017 si celebra la giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro promossa dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo), per migliorare la prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali. In occasione della ricorrenza Asle, il 26 aprile, ha presentato la miniguida dal titolo Rischio da movimentazione manuale dei carichi, realizzata con il patrocinio di ATS Milano Città Metropolitana nell’ambito della campagna Eu-Osha  Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età a cui Asle partecipa da febbraio 2017.

L’opuscolo è parte del programma di adesione alla campagna europea per effettuare un’informazione mirata ai lavoratori su come contrastare i rischi dell’invecchiamento lavorativo prevenendo le malattie professionali legate all’apparato muscolo scheletrico.

Nei cantieri con un numero di addetti tra i 5 e i 15 saranno organizzati momenti informativi direttamente con i lavoratori sul rischio da movimentazione manuale dei carichi. In base al tempo a disposizione saranno formulate proposte adeguate per divulgare correttamente le informazioni contenute nella miniguida.
Domani 28 aprile 2017 per celebrare la giornata mondiale della sicurezza sul lavoro, a Milano, il Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita (CPP) organizza una serie di attività che saranno proposte nell’arco della giornata.
Infine il 26 aprile 2017, sempre nell’ambito della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età e in occasione della giornata mondiale per la sicurezza e salute sul lavoro, a La Valletta (Malta) l’Agenzia europea per la salute e sicurezza sul lavoro (Eu-Osha) ha assegnato il “Premio buone pratiche” alle aziende che hanno messo in atto le buone prassi per la sicurezza. Su 37 candidature provenienti da 23 Paesi otto hanno ricevuto il premio:

un’impresa finlandese, la Lujatalo Oy, ha messo in atto buone pratiche per garantire ai lavoratori edili di arrivare alla pensione in buono stato di salute

mentre altre otto aziende, tra cui anche l’italiana Tarkett Spa, hanno ottenuto un riconoscimento.

Campagna europea “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età”: Miniguida sul rischio da movimentazione manuale dei carichi

Come non ammalarsi in cantiere? Seguire i consigli contenuti nella miniguida realizzata da Asle può aiutare.
Nell’ ambito del programma di adesione alla  campagna europea Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età Asle Rlst propone la pubblicazione dal titolo Rischio da movimentazione manuale dei carichi, con il patrocinio di ATS Milano Città Metropolitana.

Una campagna di informazione ai lavoratori con le indicazioni giuste per eseguire la corretta movimentazione manuale dei carichi in condizioni ergonomiche ottimali.

L’opuscolo sarà distribuito dai Rlst di Asle ai lavoratori dei cantieri dell’area di Milano, Lodi, e Monza Brianza.

L’iniziativa si rivolge ai lavoratori edili, per aiutarli a contrastare l’invecchiamento e prevenire le malattie professionali legate all’apparato muscolo scheletrico.

La pubblicazione sarà presentata mercoledì 26 aprile 2017 a Milano dalle 9.30 alle 12 in via I. Newton, 3.

 

Bando Isi 2016, dal 19 aprile 2017 i partecipanti potranno inserire i loro progetti on line

Via alla prima fase della procedura di assegnazione dei fondi del bando Isi 2016

Le aziende che intendono partecipare al Bando Isi 2016, dal 19 aprile fino alle ore 18 del 5 giugno 2017 potranno inserire on line i propri progetti attraverso la sezione “accedi ai servizi on line” del sito Inail.
Con la settima edizione dell’iniziativa l’Inail mette a disposizione 244 milioni di euro a fondo perduto per contribuire alla realizzazione di interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Dal prossimo 12 giugno le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, che le identificherà in maniera univoca in occasione del “click day” dedicato all’inoltro on line delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.
I giorni e gli orari di apertura e di chiusura dello sportello informatico saranno comunicati sul sito Inail a partire dalla stessa data.

Per saperne di più clicca qui

Malattie professionali. Tra gli edili in Lombardia oltre il 27% dei casi presenta un nesso causale positivo tra mansione e insorgere della malattia

Pubblicato dall’Inail il settimo rapporto sull’andamento delle malattie professionali Malprof 2011-2012. Eseguito per tutto il territorio nazionale il rapporto presenta dati e tabelle su base regionale.
Pubblichiamo di seguito alcuni stralci del Rapporto Inail Malprof 2011 – 2012 con riferimento ai dati relativi alla Lombardia.
Il settore delle costruzioni è tra i più colpiti e  anche in Lombardia risulta essere quello con il maggior numero di casi segnalati: con il 15,5% nel 2011 e il 15,8% nel 2012.

Dall’analisi dei dati emerge che nel 2011 il 23,5% dei casi tra i lavoratori attivi nell’industria estrattiva ed edilizia sono stati colpiti da malattia professionale evidenziando un nesso causale positivo tra mansione svolta e insorgere della malattia, nel 2012 la percentuale sale al 27,5%.

Dunque sono soprattutto i lavoratori con mansioni legate al settore dell’edilizia che presentano patologie lavoro correlato.
Il settore delle costruzioni detiene il triste primato per i mesoteliomi con 100 casi segnalati sul totale di 567 rilevati nell’intero biennio e, con il settore della produzione dei metalli, anche per i tumori dell’apparato respiratorio: 277 casi segnalati in due anni. Inoltre gli edili sono i lavoratori più colpiti da sindrome da tunnel carpale, ipoacusie e malattie della cute. I comparti delle costruzioni e della sanità raccolgono con maggior frequenza rispetto agli altri settori anche le 1.660 patologie del rachide. Le patologie muscolo- scheletriche, diverse dal tunnel carpale, sono in totale, per i due anni, 1.147 e, anche qui, gli edili compaiono con maggior frequenza.
Il sistema di sorveglianza dell malattie professionali Malprof  nella regione Lombardia è attivo dal 1999 ed è dotato di una struttura organizzativa basata su una rete di operatori dei servizi di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro (Spsal) individuati come referenti di Asl. Attualmente il registro raccoglie i casi riferiti a malattie correlate al lavoro o presunte tali, e le informazioni in esso contenute vengono correntemente utilizzate, sia a livello regionale che di singola Asl, per la conoscenza del fenomeno e per orientare gli interventi preventivi.

FONTE: Rapporto Mal-Prof INAIL 2011-2012

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background