Una guida su come fare per prevenire il rischio amianto nella perforazione di rivestimenti per pareti e pavimenti

Loading
loading..

Una guida su come fare per prevenire il rischio amianto nella perforazione di rivestimenti per pareti e pavimenti

7 Dicembre, 2017
Luisa Rota

No Comments

La presenza di amianto negli edifici costruiti prima del 1990 è ancora molto diffusa, anche nella colla per piastrelle, negli intonaci e nei rivestimenti sintetici. In questi casi l’uso del trapano per praticare dei fori è pericoloso, perchè fa rilasciare nell’aria fibre di amianto che, se inalate, sono dannose alla salute, in quanto possono provocare il mesotelioma pleurico, un tipo di tumore molto difficile da sconfiggere.  Per evitare o ridurre il rischio da esposizione è bene che i lavoratori come i posatori di piastrelle o pannelli e gli operai edili adibiti a questa tipologia di attività lavorativa siano adeguatamente istruiti e sappiano come e che cosa fare per svolgere il lavoro in sicurezza.
Ecco in sintesi la guida sulla modalità operativa da seguire per chi deve perforare intonaci contenenti amianto, piastrelle ceramicate con colla e fughe in amianto e rivestimenti sintetici contenenti amianto.

Gli operatori devono essere istruiti sui pericoli e su come procedere

Si deve dotarli dei corretti dispositivi di protezione individuale (DPI), ovvero la maschera monouso di tipo FFP3 e bisogna poi accertarsi che nessuno stia sostando nella zona di lavoro.

Nella fase preliminare è opportuno individuare i pericoli

Prima di iniziare i lavori bisogna chiarire se c’è amianto nelle superfici da perforare. In caso di dubbio bisogna partire dal presupposto che l’amianto ci sia e quindi è utile addestrare gli addetti con le istruzioni corrette.

E’ consentito effettuare solo singoli fori

Per eseguire i lavoro e praticare i fori in sicurezza è necessario rispettare alcune regole:
• trapanare con l’aspiratore in funzione.
• pulire bene la parete, il pavimento e il trapano usando l’aspiratore industriale.
• pulire la parete e il pavimento con uno straccio umido
Per evitare contaminazioni occorre sigillare tutte le aperture verso i locali adiacenti e rimuovere o coprire tutti gli oggetti al di sotto del punto che si intende perforare.
E’ necessario garantire un sufficiente ricambio d’aria con sistemi di ventilazione naturale o artificiale e attrezzi e materiali adeguati:
• aspiratore industriale (filtro di classe H secondo la norma EN 60335-2-69, con requisito speciale per l’amianto)
• trapano con aspirazione alla fonte
• straccio e secchio con acqua saponata

Fonte: Scheda tematica Suvapro

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background