Monthly Archives: aprile 2018

Loading
loading..

Roma. 8 maggio 2018. Via alla campagna europea “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”

L’ appuntamento è all’auditorio Inail di piazzale Pastore 6, dalle 9.30 alle 13.30

Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pricolose è la nuova iniziativa promossa dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro per il biennio 2018-2019. Il lancio in Italia è fissato per martedì 8 maggio a Roma, a cura di Inail che in qualità di Focal Point Italia dell’Agenzia europea per la sicurezza e salute sul lavoro (Eu-Osha), di concerto con il proprio network nazionale apre ufficialmente la campagna.

Asle partecipa in qualità di partner nazionale nell’ambito delle iniziative per il Ventennale dell’associazione.

La campagna mira a far aumentare la consapevolezza dei rischi derivanti dalle sostanze pericolose sul posto di lavoro per promuovere la cultura della prevenzione del rischio, con l’obiettivo di eliminarlo, se possibile, o mitigarlo e gestire efficacemente i rischi. L’intento è anche quello di migliorare l’accesso e la consapevolezza alle più rilevanti e ampie soluzioni pratiche applicabili e incoraggiare la diffusione delle buone pratiche.
La gestione efficace del lavoro di esposizione alle sostanze pericolose è possibile solo se tutti sul posto di lavoro sono bene informati sui rischi e sulle misure che possono essere prese per prevenirli. Ciò significa che i datori di lavoro devono prendere provvedimenti per coinvolgere attivamente i lavoratori nei processi di gestione della Salute e sicurezza sul lavoro (SSL).
Nel settore delle costruzioni la polvere da silice cristallina respirabile (RCS) è considerata la sostanza pericolosa prevalente, oggetto anche di una guida redatta dal comitato degli alti responsabili europei dell’ispettorato del lavoro, nonché della recente direttiva UE 2017/2398 (L.345/87) del 12 dicembre 2017 che introduce nuovi valori limite per l’esposizione a sostanze pericolose. In edilizia il rischio è considerato rilevante per l’esposizione e il grande numero di lavoratori potenzialmente esposti.

Consulta la guida europea

La sicurezza in cantiere all’epoca dell’industria 4.0 si progetta in fase preliminare

Asle apre ufficialmente le celebrazioni del ventennale con la partecipazione al convegno Sicurezza nei cantieri all’epoca dell’industria 4.0 che si è tenuto ieri presso l’Istituto Tecnico Industriale Carlo Bazzi in via Cappuccio, 2 a Milano nell’ambito del progetto Built our safety promosso da Esem-Cpt e Istituto Bazzi. Organizzato da Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL di Milano “il convegno – ha detto Katiuscia Calabretta di Fillea Cgil a nome delle tre organizzazioni – vuole essere un momento di riflessione su come cambia l’approccio alla sicurezza dei lavoratori nel processo di innovazione tecnologica Industria 4.0 che inevitabilmente coinvolge il settore edile”. Un approfondimento affidato agli addetti ai lavori per capire cosa si può fare in un contesto di cambiamento per invertire la tendenza degli infortuni sul lavoro del settore, che in Lombardia nelle ultime settimane ha fatto registrare ben tre incidenti mortali.
L’introduzione del Building Information Modeling (Bim) sarà obbligatorio a partire dal 2019 per le opere superiori ai 100 milioni di Euro, lo stabilisce il codice degli appalti, D.Lgs 80/2016 all’art. 23.  Successivamente partirà una serie di scadenze progressive, e il sistema entrerà a pieno regime nel 2022, quando cioè il Bim diventerà obbligatorio per tutte le opere con l’eccezione dei lavori semplici come ad esempio i palazzi residenziali senza particolari problematiche di sicurezza che potranno essere effettuati con i metodi tradizionali.
Il nuovo modello consentirà di migliorare la sicurezza perchè prevede che la progettazione della sicurezza – e sua successiva gestione – sia integrata alla progettazione dell’opera in fase preliminare.

Da parte degli Rlst di Asle sarà dunque possibile dare un contributo alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, a condizione di essere consultati dalle imprese in fase preliminare di progettazione e non all’ultimo momento, ovvero in fase di esecuzione del cantiere, come avviene oggi.

Solo un sistema di organizzazione strutturato dei dati, combinato alla metodologia Bim – ha spiegato Giuseppe Bonelli coordinatore di Asle-Rlst nella conclusione della sua relazione introduttiva al convegno – può garantire benefici tali da migliorare la qualità del processo e della sicurezza“.

Leggi il documento relazione introduttiva

Sicurezza nei cantieri e applicazione del Bim all’epoca dell’industria 4.0 con uno sguardo sulle tecnologie abilitanti

Giovedì 19 aprile 2018, dalle 9.45 alle 13.15 si terrà all’Istituto Tecnico Industriale Carlo Bazzi in via Cappuccio, 2 a Milano il convegno dal titolo “Sicurezza nei cantieri all’epoca di industria 4.0”.
E’ il tema scelto dalle organizzazioni sindacali che partecipano così al progetto Built our safety  promosso da Esem-Cpt e dall’Istituto Tecnico Industriale Carlo Bazzi, con il patrocinio di ANCE Milano, Lodi, Monza Brianza, delle organizzazioni sindacali del settore Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL.
Relatori: Arch. Giuseppe Bonelli coordinatore di Asle-Rlst, Arch. Edoardo Accettulli, Graziano Lento, Ing. Vittorio Mottola.
La partecipazione al convegno è aperta a tutti e vale ai fini dell’aggiornamento al ruolo di coordinatore (CSP-CSE), per l’assolvimento dell’obbligo previsto dall’art. 98 e dall’allegato XIV D.Lgs 81/2008. Valido anche per aggiornamento ASPP/RSPP, lavoratore, preposto dirigente. Quota di partecipazione € 24,40 iva inclusa.

Per iscrizioni e ulteriori informazioni clicca qui.

 

 

Giornata mondiale della Salute e Sicurezza sul Lavoro, Asle-Rlst presenta “Giorni rubati” della compagnia teatrale Rossolevante

Appuntamento con studenti e lavoratori giovedì 26 aprile 2018
ore 15.00 a Spazio Teatro 89,
via F.lli Zoia, 89, Milano

SAVE-THE-DATE-2018_slider

 

In occasione della Giornata mondiale della Salute e Sicurezza sul Lavoro: 28 aprile 2018, per dare l’opportunità di comprendere il valore della prevenzione e divulgare la cultura della sicurezza tra i lavoratori e gli studenti che saranno i lavoratori di domani, Asle propone lo spettacolo teatrale dal titolo Giorni rubati della compagnia teatrale Rossolevante. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del roadshow di Italia loves sicurezza #ILS18 promosso dalla fondazione Leadership in Health & Safety (LHS) di Saipem Spa di cui Asle è diventata ambassador il 22 febbraio 2018 partecipando al warm up di ILS. Il movimento organizza oltre 500 eventi in tutta Italia mettendo a disposizione strumenti per la per la realizzazione di momenti formativi efficaci dedicati al tema della sicurezza per promuovere la cultura della prevenzione, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Lo spettacolo scelto da Asle, tra le opzioni messe a disposizione, è rivolto a lavoratori e studenti con l’obiettivo di sensibilizzare ai temi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro coloro che agiscono o agiranno in prima persona nelle mansioni considerate a rischio in cantiere, per contribuire a formare in loro la consapevolezza al rischio e migliorarne la percezione.
La rappresentazione teatrale fa leva sul coinvolgimento emotivo degli spettatori per veicolare il messaggio della percezione del rischio a fini preventivi.

Così i lavoratori sono coinvolti personalmente dalla storia narrata ed emozionandosi riescono facilmente a riflettere sulla gravità delle situazioni che potrebbero presentarsi in cantiere mentre si lavora.

Nella creazione dello spettacolo proposto –  si legge sul sito internet di Rossolevante –  il punto di partenza è stato il terribile incidente subito da un giovane operaio: Giammarco Mereu, protagonista della scena”. È qui che comincia la storia di Giammarco che una sera di novembre del 2006 – a soli 37 anni – è rimasto schiacciato sotto un cancello di 600 chili che gli ha spezzato la schiena e tolto per sempre la possibilità di camminare.
Con Giorni rubati si racconta una vicenda personale per arrivare ad abbracciare le innumerevoli storie che ogni giorno si consumano in Italia e nel mondo.

Per arrivare a teatro: linea bus 49 o 78, nelle vicinanze MM5 San Siro.

Leggi il  comunicato stampa

1998 – 2018. Asle-Rlst celebra il ventennale. Quattro appuntamenti per riflettere

Nel duemiladiciotto L’Associazione per la Sicurezza dei Lavoratori dell’Edilizia di Milano, Lodi, Monza e Brianza (Asle-Rlst) celebra il ventennale di attività. Molti i cambiamenti che hanno caratterizzato il periodo di tempo compreso tra il 1998 e  il 2018: si è passati dall’esplosione del mercato edilizio dei primi anni Duemila alla tremenda crisi economica del 2008 – 2011 che ha colpito tutti i settori ma quello delle costruzioni in particolare. Oggi è iniziata la nuova fase dell’industria 4.0 a cui le imprese si dovranno adeguare entro il 2022 con l’introduzione del Building Information Modeling che costituisce la sfida del prossimo decennio.

Nonostante i cambiamenti del mercato, i rappresentati per la sicurezza dei lavoratori territoriali, Rlst di Asle svolgono sempre lo stesso ruolo: rappresentare i lavoratori sui luoghi di lavoro per la tutela della loro salute e sicurezza.

Un compito difficile da svolgere e molto delicato. In occasione del ventennale Asle intende valorizzare il senso dell’operato dei Rlst con quattro appuntamenti pubblici, per aiutare la riflessione sull’argomento salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro e individuare la strada da percorrere nei prossimi anni, sempre al fianco dei lavoratori.
Milano, 19 aprile 2018. Partecipazione al progetto “Built our safety”
Milano, 26 aprile 2018. Per la Giornata mondiale della Salute e sicurezza sul lavoro Asle propone lo spettacolo “Giorni Rubati” della compagnia teatrale Rossolevante
Roma, 8 maggio 2018: Via alla campagna dell’Agenzia europea per la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro (Eu-Osha) “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”. Asle è partner nazionale di Inail Focal Point Italia nella promozione della campagna Eu-Osha e realizzarà una miniguida informativa sul rischio da polvere silice cristallina respirabile (RCS), da distribuire ai lavoratori.
Milano, 29 ottobre 2018:  Convegno dal titolo “Il punto a 20 anni dalla fondazione di Asle-Rlst. Salute e sicurezza sul lavoro con gli Rlst: metodi e strumenti“nell’ambito della campagna europea “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-2019” organizzato da Asle in partnership con l’Associazione “Ambiente e Lavoro”, entrambi partner nazionali della Campagna Eu-Osha 2018-2019.

Leggi il programma

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background