Rischio di colpo da calore, che cosa fare per prevenire e curare

Loading
loading..

Rischio di colpo da calore, che cosa fare per prevenire e curare

Luglio 16, 2019
Luisa Rota
, ,
No Comments

Rischio di colpo da calore, un documento del Coordinamento Provinciale Spisal di Padova ne illustra le caratteristiche e indica le prassi di prevenzione e cura al malore.

La patologia da calore – si legge nel documentopuò evolvere rapidamente, i primi segnali di pericolo di colpo di calore possono essere poco evidenti e insidiosi ma saperli riconoscerli ed effettuare una diagnosi precoce può salvare la vita. Ricordati che idratarsi è importante ma non è sufficiente per prevenire il malore.
Gli esposti al rischio sono prevalentemente i lavoratori dei cantieri edili e gli agricoltori nei campi e/o in serra.
Il rischio di colpo da calore si configura quando la temperatura all’ombra supera i 30°C e l’umidità è superiore al 70%.
Temperature superiori ai 35°C con umidità all’80% rappresentano situazioni a rischio elevato.

Come si manifesta

I segni premonitori di un iniziale colpo di calore possono essere irritabilità, confusione, cute calda e arrossata, sete intensa, sensazione di debolezza,crampi muscolari. Segni successivi sono vertigini, affaticamento eccessivo, nausea e vomito. Tremori e pelle d’oca segnalano un veloce aumento della temperatura. Infine compaiono difficoltà di concentrazione e di coordinazione con mancanza di equilibrio, seguiti dal collasso con perdita di conoscenza e/o coma. In fase di collasso la temperatura corporea può raggiungere o superare i 42° C.

Come prevenire

  • informando i lavoratori sui possibili problemi di salute causati dal calore perché possano conoscerli e difendersi, senza sottovalutare il rischio
  • seguire le prescrizioni e le limitazioni del medico competente che ha effettuato la sorveglianza sanitaria, in relazione all’idoneità sul rischio specifico.

Soccorso

Accorgersi del rischio di colpo da calore e subito attuare la terapia appropriata possono salvare la vita

  • Non appena il colpo da calore si manifesta chiamare subito un incaricato del Primo soccorso o il 118
  • Posizionare il lavoratore all’ombra e al fresco, sdraiato in caso di vertigini, sul fianco in caso di nausea, mantenendo la persona in assoluto riposo; slacciare o togliere gli abiti
  • Raffreddare la cute con spugnature di acqua fresca, in particolare sulla fronte, nuca ed estremità

Per i rischi causati dalle intemperie stagionali, tra cui le alte temperature, la legge (D. Lgs 148/2015 art. 11) prevede il regime di cassa integrazione ordinaria (Cigo).  

Per saperne di più clicca qui

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background